Tutto ha inizio a Napoli nel 1936 in un bella mattina scaldata dal sole primaverile quando la signora Giuseppina Moccia, ereditando dai genitori la passione per il pane, apre un panificio in via Roccella, oggi via Carducci.

Passione che poi Giuseppina ha saputo trasmettere prima ai suoi tre figli maschi, Vincenzo Antonio e Pasquale, e poi anche ai suoi nipoti.

Pasquale, dal 2009 si aggiunge una nuova sede accolta in uno degli edifici più celebri della città di Napoli, Palazzo Donn’Anna a Posillipo, che diventa poi nel tempo l’unica sede, la memoria storica di una tradizione famigliare ormai quasi centenaria. E per finire dal 2015 la Pasticceria estende, attraverso questo sito e-commerce, i confini della sua distribuzione a tutto il territorio nazionale… Proprio così! I prodotti Moccia, sfornati dai laboratori della sede di Posillipo, ormai possono arrivare in un tempo brevissimo tanto a Canicattì quanto a Courmayeur!

Molte cose cambiano insomma, ma altre come l’utilizzo di ingredienti di prima qualità, la genuinità, l’esperienza restano invece invariate nel tempo: tutti aspetti – questi – in grado di offrire al cliente il meglio in fatto di novità e tradizione.

E il meglio ovviamente sono i dolci senza tempo come la pastiera, il babà, la sfogliatella – espressioni eccelse della secolare artigianalità partenopea – ma anche i dolci più strettamente legati alle feste come gli struffoli, i panettoni, le uova di cioccolato, le colombe pasquali.

E che dire ancora delle pizzette, vero e autentico cult, o di tutti i prodotti di rosticceria, sintesi colta della cucina di strada napoletana? Per tutto questo e molto altro ancora, Moccia resta una tappa imprescindibile per chi intende assaggiare e portare con sé un pezzo di Napoli.